foto_vittoriovecchiDott. Vittorio Vecchi

  • Dottore in Osteopatia
  • Dottore in Fisioterapia con formazione specifica in ambito posturale
  • Posturologo

339 7125378


 

  • Socio dell’Associazione Italiana Fisioterapisti (AIFI)
  • Socio del Registro Fisioterapisti Diplomati in Osteopatia d’Italia (ROFI)
  • Il Dr. Vittorio Vecchi è convenzionato in forma diretta con il Fondo di Assistenza Sanitaria FASDAC.
  • OsteoPostural è un Centro autorizzato per il Progetto SCHIENA in SALUTE coordinato dalla SAPIENZA Università di Roma.
  • L’osteopatia è una disciplina terapeutica esclusivamente manuale, basata su conoscenze specifiche del corpo umano e non prevede in alcun caso la prescrizione di rimedi farmacologici (che è peraltro di esclusiva competenza medica) e la cui peculiarità consiste nel considerare l’uomo nella sua globalità quindi con una visione olistica.

    L’essere umano è in uno stato di “benessere” quando tutte le sue componenti sono, sia singolarmente, sia tra di loro, in equilibrio.

    osteopatia1Quando questa armonia viene perturbata compaiono dei sintomi tra cui il dolore, che sono segnali di un malfunzionamento dell’organismo e quindi sono in definitiva dei campanelli d’allarme. L’osteopatia non va solo a spegnere l’allarme, ma va a cercare la causa perturbatrice, spesso silente e lontana dalla sede di manifestazione dei sintomi, per ridurla, stimolando così le naturali capacità di compensazione delle strutture corporee e ricreando l’equilibrio perduto o, se possibile, per eliminare la causa originaria ed impedire quindi che nel tempo questa si trasformi in una patologia.

    Ed è proprio in tal senso che l’osteopatia esplica anche un importante ruolo di prevenzione.

    Le tecniche utilizzate sono di tipo:

    • detensivo nei confronti di muscoli e legamenti (miofasciali)
    • di normalizzazione articolare (recupero della normale mobilità di un’articolazione)
    • di miglioramento del sistema circolatorio
    • viscerali atte a detendere e a ristabilire una buona mobilità dei visceri (es. intestino).

    osteopatia2E’ una forma terapeutica per tutte le “stagioni”: dal neonato al centenario. Si utilizzano infatti delle tecniche particolari e più soft in base all’età e alle patologie esistenti, come nel caso della metodica “cranio-sacrale” e dell’osteopatia pediatrica. (vedi ATTIVITA’ per ulteriori informazioni)

  • posturaLa Postura di un individuo è la posizione nello spazio che occupano i vari segmenti del suo corpo contrapposti alla forza di gravità.

    Questa posizione è il risultato dell’azione del sistema muscolo-scheletrico, ovvero dell’insieme delle ossa, dei muscoli e delle fasce che lavorano in sinergia seguendo le indicazioni del Sistema Nervoso Centrale.

    Questi riceve continuamente informazioni (input) dai recettori periferici (occhi, orecchie, bocca, piedi e cute), le elabora e quindi invia dei messaggi in uscita (output) in grado di modificare il “tono” muscolare regolando così la posizione reciproca dei diversi segmenti corporei.

    evoluzione

    Si spiega così il fatto che qualsiasi causa in grado di influenzare i recettori periferici avrà effetti su diversi segmenti corporei, modificando la postura con cambiamenti inizialmente solo funzionali e successivamente anche anatomici, in particolar modo a livello della colonna vertebrale, ne è un chiaro esempio la Scoliosi.

    Ma anche senza arrivare a questi estremi si può capire come un problema locale, ad esempio una malocclusione a livello della bocca o un piede piatto, possano generare degli input scorretti che alterano l’equilibrio del tono muscolare e possono provocare dolori in distretti anche molto lontani del corpo.

    postura1Basilare per migliorare la postura è effettuare innanzitutto una corretta Valutazione Posturale che consiste nell’osservazione dell’individuo nella sua statica, che può essere agevolata ed integrata da una serie di apparecchiature più o meno sofisticate, effettuando poi una serie di test sia di natura generale per valutare l’equilibrio, sia più mirati per analizzare le influenze dei principali sottosistemi coinvolti nei disequilibri posturali (sistema visivo, podalico, stomatognatico, ecc.).

    Qualora si evidenzino influenze perturbatrici a carico dei suddetti sottosistemi, si coinvolgeranno i relativi specialisti per integrare ed ottimizzare il Trattamento Fisioterapico Posturale che si basa su alcune tecniche specifiche, tra cui le più conosciute sono il metodo Souchard, il Mezieres e la Back School.

    Personalmente utilizzo il metodo della Rieducazione Posturale Globale (R.P.G.) ideato dal Dr. P. Souchard, molto conosciuto ed apprezzato in Italia ed in molteplici paesi del Mondo.

  • ANALISI POSTURALE E VALUTAZIONE DELLA COLONNA VERTEBRALE MEDIANTE SPINOMETRIA FORMETRIC

    spinometria2E’ ormai assodato che una postura corretta è il presupposto per un buon funzionamento di tutto il sistema corporeo, al contrario una postura scorretta altera il naturale equilibrio del corpo e causa disturbi significativi.

    Ormai numerosi studi hanno dimostrato che gran parte di questi disturbi sono funzionali e non hanno origine strutturale, cioè ossea. Alcuni esempi come un piede piatto, un’alterazione della vista, una malocclusione dentale o un blocco vertebrale possono causare degli squilibri posturali con sintomatologie dolorose a vari livelli. In questi casi è poco utile ricorrere ad analisi invasive con raggi X alla ricerca di disturbi ossei, ma occorre un approccio diverso. E’ quanto ha fatto L’Università di Munster in Germania che ha sviluppato una metodica non invasiva per il monitoraggio della Scoliosi nei bambini e  per individuare i problemi funzionali: la Spinometria Formetric.

    Come funziona la Spinometria?

    La metodica è basata su una tecnica di rilevazione topografica detta video-rasterstereografia. Il soggetto da analizzare si posiziona per pochi secondi di fronte al dispositivo che utilizza luce alogena che viene proiettata sul dorso nudo rilevando il tutto con una telecamera digitale, il software analizza i dati ottenuti e ricostruisce tridimensionalmente la conformazione del dorso, della colonna e la posizione del bacino.

    spinometria1E’ uno strumento di misurazione veloce, sicuro e ripetibile, con elaborazione dei dati in tempo reale, è largamente diffuso all’estero e adottato in Italia anche da importanti Istituti di Ricerca e Università (vedi il Progetto “Schiena in Salute” di Sapienza Università di Roma). Grazie a queste caratteristiche questo strumento di analisi è indicato in molte applicazioni:

    • individuazione e controllo dei dismorfismi e paramorfismi del rachide (Scoliosi, Atteggiamento Scoliotico, Dorso Curvo, ecc.);
    • condizioni dolorose a qualsiasi livello (rachide e/o arti) di origine posturale;
    • follow-up delle patologie del rachide nel bambino e nell’adulto;
    • disfunzioni del distretto cranio-cervico-mandibolare;
    • collaudo di ortesi per gli arti inferiori e il tronco;
    • valutazione funzionale nello sportivo.

Ultime Notizie

Questo sito web utilizza cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookies. MAGGIORI INFORMAZIONI | OK