Taping Neuromuscolare

Si tratta di una tecnica correttiva meccanica e sensoriale che favorisce una migliore circolazione sanguigna e linfatica nell’area da trattare. Si utilizza un nastro (tape) di cotone adesivo elasticizzato (40% di elasticità propria) resistente all’acqua ma che permette la traspirazione e la permeabilità e che non contiene nessun farmaco e nessun principio attivo. Il tape viene applicato da un operatore abilitato alla metodica sulla cute, allo scopo di ottenere effetti benefici sul sistema muscolo-scheletrico, ma anche della circolazione venosa e linfatica.
Grazie alla sua elevata elasticità permette il pieno movimento muscolare ed articolare ed aumenta le capacità di auto-guarigione del corpo, in particolare, delle strutture muscolo-legamentose. tapingIl tape può rimanere applicato per diversi giorni ed utilizzato per qualsiasi fascia di età o in situazioni particolari quali la gravidanza. Poiché non contiene lattice ed ha una struttura ondulata che consente una buona traspirazione, raramente provoca irritazioni cutanee.

Il Taping Neuromuscolare si differenzia da altri tipi di bendaggi o taping non per le caratteristiche del tape, ma per la specifica metodica di applicazione caratterizzata da due tecniche differenti: la Compressiva e la Decompressiva. Ciascuna tecnica viene poi applicata con una metodica precisa e specifica per ogni struttura da trattare. Le principali funzioni della stimolazione mediante Taping Neuromuscolare sono:

  • Supporto ai muscoli:
    • allevia il dolore
    • migliora la contrazione muscolare
    • riduce l’affaticamento muscolare
    • riduce l’eccessiva estensione e contrazione
    • riduce i crampi e le possibili lesioni muscolari
    • aumenta l’ampiezza di movimento
    • normalizza il tono muscolare
  • Migliora la circolazione ematica e linfatica:
    • rimuove la congestione e gli edemi
    • riduce l’infiammazione
    • riduce l’anormale sensibilità ed il dolore a livello cutaneo e muscolare
  • taping2Corregge alcuni problemi delle articolazioni:
    • migliora l’ampiezza del loro movimento
    • allevia il dolore
    • corregge gli allineamenti imprecisi causati da spasmi e retrazioni muscolari.

Si tratta in definitiva di una tecnica da utilizzare non tanto isolatamente, ma in maniera complementare ai programmi terapeutici e riabilitativi sia manuali che strumentali, in particolar modo nei trattamenti post-chirurgici e post-traumatici, garantendone una maggior efficacia.

I contenuti e le informazioni di carattere medico e fisioterapico esposte nel presente sito rivestono carattere di mero scopo conoscitivo e non intendono in alcun modo sostituire il parere professionale di un medico o di un fisioterapista.